COME SI DIVENTA UN PERFETTO COPYWRITER!

“Ama le parole, agonizza sulle frasi. E fai attenzione al mondo” (Susan Sontag)

La figura del copywriter, il professionista della parola scritta, appare di fondamentale importanza nel marketing moderno.

Chi si occupa del copywriting, quindi redige testi per siti, campagne pubblicitarie, opuscoli; esperto anche di SEO (Search Engine Optimitation) affinché crei contenuti di qualità che saltino immediatamente all’occhio del lettore e che, soprattutto, piacciano a Google.

Insomma il copywriter possiede, o meglio deve possedere, determinate competenze fondamentali per attirare il potenziale cliente.

Oggi, con il digital marketing, le attività di copywriting sono passate a coprire i tanti aspetti testuali dei contenuti online: dall’advertising sui social media agli articoli per i blog aziendali ottimizzati in ottica SEO.

Trattandosi di un lavoro basato sulla creatività, è difficile stabilire delle norme precise per orientare il lavoro. Possiamo, però, delinearne delle linee guida: è necessario identificare il target, affinché il messaggio sia efficace deve adottare un linguaggio adatto al pubblico di riferimento; il prodotto deve occupare una posizione centrale rispetto all’idea creativa; è fondamentale evitare le contraddizioni attraverso immagini e testi complementari tra loro.

I requisiti fondamentali per un copywriter sono:

  • conoscere in modo approfondito la lingua con cui scriverai i testi: un errore grammaticale per un copywriter è inaccettabile;
  • scrivere deve piacerti: non pensare di diventare copywriter solo per lavorare da casa o perché immagini che sia un lavoro facile;
  • avere creatività: il copywriter non è uno scrittore, ma la sua abilità nell’uso della parola deve avvicinarsi a quello di un artista e lo stesso vale per la sua capacità di utilizzare figure retoriche e giri di parole;
  • sapersi adattare: come in tutti i lavori da freelance, i clienti saranno sempre diversi e starà a te conciliare le loro richieste con la tua professionalità;
  • non smettere mai di studiare perché il web è in continua evoluzione;

 

Le tecniche di copywriting

La prima tecnica di copywriting consiste nella ripetizione del titolo all’interno del testo, combinate in modo differente o arricchite con l’aggiunta di ulteriori informazioni per rafforzare il messaggio.

La seconda tecnica è quella della concretezza per attirare il lettore, focalizzandosi su un problema o su un interesse dell’utente stesso.

La tecnica del problema consiste, invece, nel porre una domanda comune, a cui molti utenti cercano risposta, per farli sentire coinvolti nella discussione.

Penultima tecnica è quella del contrasto: a fronte della domanda che abbiamo posto con la tecnica del problema, possiamo anche offrire una risposta concreta a una già nota.

È importante evidenziare le caratteristiche del prodotto per aiutare l’audience di riferimento a soddisfare i propri bisogni.

L’ultima tecnica è quella della chiamata all’azione: molto utile soprattutto in chiusura di un testo la call-to-action incentiva l’utente a cliccare su un annuncio o a interagire con il marchio

Le quattro regole da rispettare per diventare un ottimo copywriter sono:

La PADRONANZA DEL LINGUAGGIO ti permette di gestire i contenuti di un blog aziendale.

Di fondamentale importanza è la perfetta conoscenza della grammatica, regole ortografiche e di sintassi. Saper redigere correttamente un testo è un elemento imprescindibile per un blog di successo.

La CREATIVITÀ fa riferimento allo storytelling. “Storytelling” vuol dire “raccontare storie”. Se non hai inventiva, gusto per la narrazione, fantasia e immaginazione, arrivare all’obiettivo diventa un’impresa ardua.

CHIAREZZA e SINTESI si acquisirà con allenamento e tempo.

La FORMAZIONE è fondamentale. Per diventare un copywriter non basta conoscere la grammatica, essere creativo e saper scrivere un testo breve e chiaro. Bisogna avere un’ampia cultura e non smettere mai di studiare.

Insomma, per le aziende, assumere un copywriter sta diventando essenziale perché saper rivolgersi al visitatore nel modo giusto conferisce serietà e professionalità al brand e offre nuove opportunità di contatto con i potenziali clienti.